Sabato 9 Luglio 2016, BALESTRINO UNPLUGGED, Balestrino (SV)

3° Tappa:

13407193_1049902771742199_1242798011835222279_n.jpg

INGRESSO GRATUITO

Ore 17 FESTA DEL BARATTO PER MAMME e FAMIGLIE con le Mamme di Cisano – WOMEN AT WORK.

I vostri bambini crescono a vista d’occhio e non sapete più dove mettere i vestitini ormai piccoli?
I giochi riempiono tutti i cassetti?
LA FESTA DEL BARATTO per mamme e famiglie, nasce dal desiderio di creare un’occasione per scambiare vestiti, giochi e accessori per bambini da 0 a 10 anni che spesso vengono buttati via ancora in ottimo stato. Gratuita e ospitata presso le Scuderie del Marchese a Balestrino, Sabato 9 Luglio dalle 17 in poi, in occasione dell’evento musicale Balestrino Unplugged, la Festa del Baratto per Mamme è una bella opportunità d’incontro per sperimentare il riuso ed evitare lo spreco, che l’Associazione Women at Work- Le Mamme di Cisano ha voluto offrire in un’ottica di economia sostenibile e solidale che da sempre caratterizza questo gruppo nato come cittadinanza attiva due anni fa.
[https://www.lemammedicisano.com/]

Ore 18 LIVE PAINTING E DJ SET a cura di Sbrenneti click e MZR & NEVER

Ore 20 PULIN AND LITTLE MICE
Le storielle, i trucchi per sopravvivere, le sfide quotidiane per tirare avanti un altro giorno, le voci basse e roche di chi deve trovare le forze per non lasciarsi andare, il sudore che scorre giù per le braccia dei lavoratori, i tradimenti, le storie difficili di donne e di uomini, le filastrocche, i blues, le musiche da ballo, i gemiti, i drammi, le facce stanche ma fiere, la dignità; tutto questo si può trovare nella musica dei Pulin and the Little Mice.
[https://www.facebook.com/Pulin-and-the-Little-Mice]

Ore 21 VITO E LE ORCHESTRINE
“Se amate l’irruenza scomposta più che la precisione chirurgica, il politicamente scorretto più che il buonismo universale, lo sberleffo irriverente più che l’ironia in punta di fioretto, la vitalità brulicante più dell’estetica del rigore, l’intuizione senza filtro più che la sua elaborazione a tavolino, l’umana imprecisione più che la disumana perfezione, ecco il trio bandito più irriverente di Genova, stornelli alla cicuta intrisi di terra, odoranti di caruggi e bagnati di vino cattivo. Vito è la voce della protesta, chitarra violino e bellezze lo accompagnano, un piano tanto strano che funziona alla perfezione.”
[https://vitoeleorchestrine.wordpress.com/]

Ore 22 JAMES & BLACK
“Per chi non avesse mai visto esibirsi Otis Reading o Aretha Franklin, recarsi ad un concerto di Bruce James e Bella Black è l’opzione migliore per chiudere gli occhi e tornare a quell’America di sound puro le cui canzoni riecheggiano fino ai giorni nostri, per gli intenditori e non. Bruce con la sua street poetry – «past tense is no more than last night’s wine» – Bella con la sua acustica che straccia i pensieri e libera la mente di chi la ascolta, per occuparla con la sua voce calda e dirompente. A Balestrino Unplugged quando vedrete sul palco un pianista con basco e maglietta nera e una splendida donna che fa muovere chiunque col suo ritmo, quelli sono Bruce James e Bella Black. Buon divertimento.”
[https://www.facebook.com/jamesandblack]

Ore 23 LUCIANO E SUI GENERIS
Ironici, pungenti, scanzonati; Luciano De Blasi e i Sui Generis sono così, pronti a far crollare qualsiasi convinzione — e anche l’edificio metaforico che fa da cornice a ogni canzone del loro nuovo lavoro, “Il Palazzo”.

Nel 2015 Luciano De Blasi e i Sui Generis danno il benvenuto al loro nuovo conceptalbum, “Il Palazzo”. Registrato e mixato al MeatBeat Studio di Sarre (Aosta) daRaffaele “Neda” D’Anello e masterizzato al G-Effect Mastering Studio di Torino daGianluca Patrito, l’album è stato immaginato e scritto da Luciano De Blasi, con la produzione artistica di Federico Malandrino. La dissacrante band dal sapore gipsyrock, fondata nel 2006 da Luciano De Blasi e Fabio Menegatti, accoglie un lavoro elaborato e intenso che parla dell’Italia con toni taglienti e allegorie irriverenti, paragonandola a un condominio marcio il cui destino è crollare miseramente nel meraviglioso mare da cui è circondato.

D’altronde Luciano De Blasi e i Sui Generis l’Italia la conoscono bene: l’hanno girata
tutta, dai pub ai teatri, durante gli innumerevoli concerti dei quali sono stati protagonisti durante gli anni. Il viaggio del gruppo, formatosi dalle ceneri di una cover band di Fabrizio De André, inizia nel 2007 con l’autoproduzione del disco Improvvisa e la registrazione del singolo Due gocce/Pescandoci per la Discograficamente di Luka Valentini nel 2008; nel 2009 una interessante svolta porta Luciano De Blasi e i Sui Generis alla messa in scena dello spettacolo teatrale “L’adulto”, con testi e musiche originali.

Dal 2010 l’impronta pop-rock-swing della formazione si modifica, raggiungendo un sound più folk e gipsy ispirato alle melodie dei Gogol Bordello. I ritmi di chitarre acustiche, violino e cajon si sostituiscono alle note graffianti delle chitarre elettriche e raccontano di armonie folk, zingare, nomadi. E così viene intrapreso il percorso gipsy di Luciano De Blasi e i Sui Generis che tra le altre città li porta a suonare a Viareggio, Roma, Padova, Ferrara, Cuneo, Como, Asti, Imperia, San Remo. Queste tappe italiane e numerosi concerti a Torino (Partycillina, Reset Festival, Icecream Fest, Salone del Libro, eventi off MTVdays) fanno sì che la band produca il primo disco nel 2011, Contronatura (Sounday). Un altro spettacolo teatrale, “Lo Spaesato”, e numerose collaborazioni con altri artisti segnano lo sviluppo artistico di una band che non ha paura di dire — o meglio, cantare — le cose in faccia e non si nasconde dietro a falsità e frasi fatte.
[https://www.facebook.com/lucianodeblasieisuigeneris]

CUCINE DI STRADA, VINO E BIRRE ARTIGIANALI.

Vieni a passare una serata in compagnia noi ce la metteremo tutta per farti sentire a casa “..e ricorda..se non parli con gli sconosciuti ne sarai sempre circondato….”

Per ulteriori informazioni accedere al sito: https://balestrinounplugged.com/

Evento organizzato da:
Pro Loco Balestrino
Via A.Panizzi
17020 Balestrino (SV)

Giovedì 7 Luglio 2016, Molo di Lilith, Torino

Ebbene sì, orchestrini oltre Zena per tutto il weekend!

1° Tappa: MOLO DI LILITH, Torino, ore 21.30

Molo di Lilith…
Nel luogo d’incontro di streghe e pirati,
all’incrocio dei due fiumi,
dove i sogni prendono direzioni possibili

….là coltiviamo il nostro progetto.

Un posto sicuro dove non stare tranquilli.

Un circolo culturale costruito e finanziato dal basso,
con lo scopo di promuovere attività artistiche, culturali e formative, offrendo rifugio e appoggio alle anime affini e ai viandanti in cerca di gustose condivisioni.

Per Info: http://www.molodililith.it/teatro.html